Forasacchi del cane: cosa sono e perché sono pericolosi

Decidere di adottare uno o più cani prevede un certo impegno, abbondantemente ripagato dall'affetto che il nostro amico a quattro zampe saprà regalarci nel corso della nostra vita insieme. Prendersi cura del nostro animale è importante e tra i “nemici” che si possono incontrare lungo il percorso ci sono i forasacchi.

Cosa sono i forasacchi? Perché i forasacchi sul cane sono pericolosi? Si può fare qualcosa per prevenire il contatto tra il cane e i forasacchi?

Non tutti conoscono i forasacchi, anche perché si tratta di una particolare pianta alla quale vengono dati diversi nomi.

Il forasacchi è la spiga (che nasce di colore verde) di una pianta della famiglia delle Poaceae; si tratta di una spiga che si presenta innocua quando è fresca, quindi verde, ma che può essere pericolosa per i nostri amici a quattro zampe nel momento di cui inizia a seccare, diventando di colore giallognolo. Una volta secca, la spiga ha come caratteristica principale quella di essere particolarmente appuntita, e per questo, molto pericolosa per cani e gatti.

ll forasacchi, infatti, con il passare del tempo tende a diventare secco e a irrigidirsi, trasformandosi in un potenziale nemico per il nostro cane, tanto da rendere necessario anche l'intervento del veterinario.

Forasacchi cane: stagione e accorgimenti

I periodi dell'anno in cui è possibile imbattersi più frequentemente nei forasacchi sono certamente la primavera e l'estate, poiché le campagne, ma anche i prati delle città, si riempiono di queste spighe che potranno così infastidire non poco i cani che le incontreranno. Non esistono luoghi particolari di crescita dei forasacchi, si possono incontrare un po' ovunque.

Con lo sbocciare dei fiori e con la comparsa delle prime giovani foglie sugli alberi, arrivano immancabilmente anche i forasacchi, molto noti alle famiglie umane più esperte di cani, ma spesso sottovalutati da chi vive la sua prima esperienza accanto a un amico a quattro zampe.

Generalmente, si può considerare il periodo dei forasacchi quello che parte ad aprile e finisce circa a ottobre, tenendo presente che il clima varia a seconda delle zone e per questo in alcuni posti le spighe tendono a seccare prima (o dopo) rispetto ad altri.

Forasacchi cane: naso (e non solo) da proteggere

I forasacchi possono disturbare il cane in diversi modi. Essi infatti si possono attaccare al pelo, riuscendo a volte anche a spingersi fino ad arrivare a inserirsi sotto la pelle dell'animale, ma possono anche penetrare nelle zampe, nelle orecchie, negli occhi, nella bocca e molto frequentemente nel naso.

Il pericolo dei forasacchi è sempre in agguato, perché una volta che il forasacchi si è posizionato sul cane, il movimento dell'animale tende a spingere la spiga sempre più in profondità, causando dolore al cane, ma provocando anche possibili sanguinamenti e infezioni che possono anche durare diverso tempo.

Forasacchi cane: sintomi

Qualora il cane venisse colpito da un forasacchi, noterete subito alcuni cambiamenti nell'animale; i sintomi non aspetteranno molto a comparire e potreste notare diversi aspetti.

  • Forasacchi nel naso. Il naso è una delle zone più delicate del cane, tuttavia è anche uno dei posti in cui i forasacchi possono colpire il nostro amico peloso. Qualora dovesse essere entrato un forasacchi nel naso del cane, inizierete a sentire una serie di starnuti a cui è possibile che si affianchi anche la perdita di un po' di sangue dal naso stesso.
  • Forasacchi nella zampa. Camminando e correndo, il cane non sempre si accorge subito di avere un corpo estraneo nella zampa, ma ben presto, a causa del forasacchi, potrebbe comparire una zona di gonfiore sull'arto. Questo sintomo può aiutare l'essere umano a capire che un forasacchi potrebbe essersi insediato sotto la pelle del cane.
  • Forasacchi nell'orecchio. Il forasacchi nell'orecchio porterà il vostro cane a scuotere insistentemente la testa, con l'istinto di togliere la spiga. Non sempre gli sarà possibile farlo da solo: per tale motivo bisogna sempre rimanere in stato di allerta e agire di conseguenza.
  • Forasacchi nell'occhio. Stando all'aperto, il forasacchi potrebbe entrare in contatto anche con gli occhi del vostro cane, che a quel punto inizierà a lacrimare, facendovi capire che qualcosa non va bene. Tenete la situazione sotto controllo e se necessario contattate il veterinario.
  • Forasacchi nella pelle. Oltre alle zone specifiche, i forasacchi potrebbero insediarsi anche in qualsiasi altro punto della pelle del cane, portando fastidio, prurito e talvolta dolore, soprattutto se con il movimento il forasacchi riesce a penetrare un po' in profondità. Ecco dunque che bisogna fare massima attenzione.

I sintomi, qualora il cane sia stato colpito da un forasacchi, possono essere diversi: molto dipende da come e dove il cane è stato beccato. L'animale potrebbe anche sentire un dolore acuto, per questo è bene sempre stare molto attenti anche nella rimozione della spiga. Non rincorrete il cane, ma chiamatelo con tranquillità. Qualora fosse impossibile rimuovere il forasacchi, è fondamentale contattare il veterinario di fiducia.

Forasacchi cane: come proteggere i nostri amici a quattro zampe

Le spighe sono apparentemente innocenti, ma come detto sono potenzialmente molto pericolose per i cani. Per tale motivo è molto importante avere alcuni piccoli e semplici accorgimenti.

Parlare di prevenzione è complicato, però si può ridurre al minimo il rischio evitando di portare il cane a passeggiare dove l'erba è particolarmente alta o dove è possibile scorgere la presenza di forasacchi.

Dopodiché, il consiglio per ogni amico umano è quello di controllare sempre il vostro cane di ritorno dalle passeggiate; verificate i padiglioni auricolari, il naso, la bocca e anche il pelo, spazzolandolo se si tratta di un animale a pelo lungo o riccio: spazzolare il pelo risulta una pratica molto utile, da adottare con frequenza o almeno ogni volta che potrebbe esserci il dubbio sui forasacchi. Ultimo, ma non meno importante, ricordatevi di controllare anche le zampe dell'animale, perché anche lì potrebbero insediarsi spiacevoli sorprese.

Con un po' di precauzioni e di lungimiranza è possibile ridurre il rischio di contatto con i forasacchi, ma qualora dovesse accadere, non colpevolizzatevi e cercate di trovare la soluzione migliore per il vostro cane e per voi.

Potrebbero interessarti...

Cuccia tappeto refrigerante cani Olaf CucciolettiCuccia tappeto refrigerante cani Olaf Cuccioletti arrotolabile
Cuccia tappeto refrigerante cani e gatti Olaf
Prezzo scontatoDa €31,96 Prezzo di listino€79,90
Cuccia cani impermeabile refrigerante Tobia CucciolettiCuccia cani impermeabile refrigerante Tobia Cuccioletti lato
Cuccia cani impermeabile refrigerante Tobia
Prezzo scontatoDa €35,96 Prezzo di listino€89,90
Coprisedile cani per auto idrorepellente grande CucciolettiCoprisedile cani per auto idrorepellente grande Cuccioletti arrotolabile
Coprisedile cani per auto idrorepellente grande
Prezzo scontato€29,52 Prezzo di listino€36,90