Gatto Bengala: curiosità su questa razza ibrida di gatto

Il Bengala è una razza di gatto definita ibrida, poiché nasce dall'incrocio tra il gatto domestico e il gatto leopardo. Si tratta di un felino molto apprezzato e ricercato, un vero e proprio divo di casa!

Il gatto del Bengala, così come tutti gli altri gatti e tutti gli animali domestici in generale, ha bisogno di cure e di attenzioni, al fine di salvaguardare il suo benessere e la sua salute in ogni momento e in tutte le situazioni.

Prendersi cura di un gatto può sembrare un gioco da ragazzi: il gatto è celebre per essere un animale indipendente, ma la verità è che anche il piccolo felino domestico ha bisogno del suo padrone e non soltanto per cibo, acqua e pulizia della lettiera.

I gatti necessitano dell'affetto del proprio padrone e delle coccole della loro famiglia umana e molte volte sono loro stessi a richiedere le attenzioni di cui hanno bisogno.

Miagolano spesso, fanno le fusa e cercano in ogni modo di attirare lo sguardo non solo quando hanno fame, ma anche quando sentono l'esigenza di coccole e affetto.

Gatto Bengala: carattere e curiosità

Come sempre accade, ogni esemplare ha il proprio carattere, esattamente come accade per gli altri animali. Tuttavia, è possibile delineare alcune caratteristiche che accomunano gatti appartenenti alla stessa razza.

Ecco cosa sapere sul celebre gatto del Bengala

  1. Carattere. Il gatto del Bengala è generalmente definibile come un felino dolce, affettuoso, ma anche curioso e intelligente. Viene considerato un perfetto animale da appartamento e da compagnia, grazie alla sua grande capacità di convivenza con l'uomo e con altri animali.
  2. Rapporto coi bambini. Il suo essere particolarmente docile lo rende perfetto anche per la vita con i bambini, che adoreranno letteralmente il loro gatto, il loro piccolo leopardo domestico. Il consiglio, quando sono presenti gatti e bambini, è sempre di non lasciare che giochino senza supervisione da parte di un adulto. Può sempre capitare che i più piccoli, inconsapevolmente, compiano azioni non apprezzate dal gatto, che potrebbe quindi spazientirsi, creando magari situazioni spiacevoli per tutti.
  3. Piccolo predatore. Nonostante sia in tutto e per tutto perfetto come animale domestico, il gatto del Bengala convive con il suo istinto predatorio, che libera con piccole prede come uccellini e pesciolini, sfogando così anche la sua energia e il suo essere sempre atletico.
  4. Amante degli spazi aperti. Vive tranquillamente anche in appartamento, ma potendo scegliere di sbizzarrirsi all'aria aperta, il gatto del Bengala ne sarebbe più che felice. Se non avete la possibilità di farlo uscire non temete: giochi stimolanti e tiragraffi saranno dei validi alleati per la vita in casa. Il vostro gatto vi ringrazierà!

Gatto del Bengala: cura

Molte volte capita che quando si sceglie di adottare un gatto (o un cane) di razza ci si domandi se questi ultimi necessitino di cure particolari, magari più attente e specifiche sotto qualche aspetto.

Per quanto riguarda il gatto del Bengala, accudirlo non è tanto diverso dall'accudire un altro gatto (di razza o meno): si raccomanda infatti di spazzolarlo di frequente durante la muta e di alimentarlo correttamente, affinché non sviluppi problemi di salute che andrebbero a compromettere l'intero benessere dell'animale.

Prendersi cura di un animale riguarda molteplici aspetti, che comprendono sì l'alimentazione, la salute, la gestione del pelo e dei bisogni, ma riguardano anche il sonno.

Esattamente come per l'essere umano, anche per il gatto dormire è importante, ma il sonno deve essere di qualità. Il gatto passa molte ore a dormire e sonnecchiare e per questo è importante che abbia a disposizione una superficie adatta e valida sulla quale collocarsi e sentirsi contemporaneamente comodo e al sicuro.

Che sia quindi una cuccia (tra le opzioni più gettonate), un materassino, un cuscino o un tappeto, l'importante è che sia un prodotto di qualità, come quelli proposti da Cuccioletti by Baldiflex, che mettono la salute e il relax degli animali al primo posto.

Gatto Bengala prezzo: quanto costa il celebre gatto del Bengala?

Qual è dunque il prezzo del famoso gatto leopardo? Potremmo dire che il costo del gatto del Bengala, con tanto di pedigree, può oscillare dai 700 euro ai 900 euro, ma può arrivare anche a 10.000 euro.

Il prezzo del gatto del Bengala è comunque irrisorio rispetto al costo del gatto Ashera, il celebre gatto ipoallergenico che può far spendere dai 12.000 euro ai 60.000 euro.

L'Ashera è infatti un gatto creato appositamente per tutti gli amanti dei felini che però vedevano svanire il loro desiderio di convivere con un gatto per via della loro allergia. Grazie alla modifica della proteina Fel d1, il gatto Ashera è perfetto per tutti gli allergici del mondo, o meglio, per tutti quelli che se lo possono permettere, ovviamente.

Potrebbero interessarti...

Cuccia tappeto rinfrescante cani Olaf CucciolettiCuccia tappeto rinfrescante cani Olaf Cuccioletti arrotolabile
Cuccia tappeto rinfrescante cani e gatti Olaf
Prezzo scontatoDa €50,90 Prezzo di listino€63,70
Cuccia cani impermeabile rinfrescante Tobia CucciolettiCuccia cani impermeabile rinfrescante Tobia Cuccioletti lato
Cuccia cani impermeabile Tobia
Prezzo scontatoDa €58,32 Prezzo di listino€72,90
Coprisedile cani per auto idrorepellente grande CucciolettiCoprisedile cani per auto idrorepellente grande Cuccioletti arrotolabile
Coprisedile cani per auto idrorepellente grande
Prezzo scontato€29,52 Prezzo di listino€36,90