Raffreddore del gatto: sintomi, cause e rimedi naturali

Gli animali domestici diventano con il tempo dei veri e propri membri della famiglia e come tali meritano i loro spazi e necessitano che le loro esigenze vengano accolte e capite. Per questo prendersi cura di cani e gatti comprende una serie di attenzioni che devono essere sempre presenti.

Gestire gli animali domestici è visto spesso come un impegno, più o meno ingombrante, ma la verità è che chiunque decida di adottarne uno non vivrà tutto questo come un impedimento, ma come una gioia. Tante volte il gatto è definito come l'animale autonomo per eccellenza, ma nonostante sia più indipendente del cane, anche il gatto ha bisogno del suo padrone e di tutte le attenzioni che quest'ultimo può dargli. Ciò che le famiglie umane possono fare per dimostrare agli animali domestici il loro affetto è prendersene cura sotto ogni aspetto.

Sintomi del raffreddore del gatto: come si manifesta?

Occuparsi di un animale domestico comprende anche fare particolare attenzione alla sua salute generale, intervenendo quando qualcosa non convince e contattando il veterinario per ogni dubbio riguardante il benessere dell'amico a quattro zampe o anche solo per chiedere consigli riguardanti la sua gestione.

Tra i possibili malanni che possono sopraggiungere, soprattutto nella stagione invernale, c'è il raffreddore. Come si comporta il raffreddore con i gatti? Come individuarlo? Quanto può essere pericoloso o rischioso per la sua salute?

Osservare il proprio animale domestico è d'obbligo, poiché è l'unico modo per capire se sta bene o se è necessario preoccuparsi per la sua salute. Nel caso del raffreddore ci si trova di fronte a un'infezione delle vie respiratorie alte, molto simile a quella umana e che può presentarsi in maniera più o meno grave a seconda dei singoli casi. Accorgersi del raffreddore felino è abbastanza semplice, ma bisogna comunque fare attenzione: se il gatto starnutisce spesso, tossisce e presenta una lacrimazione eccessiva, potrebbe essersi preso il raffreddore.

Capita a volte che i padroni dei gatti non ci facciano particolare caso, magari perché spesso fuori casa o perché gli starnuti non sono così frequenti da destare sospetti, ma è importante non tralasciare nessun segno, al fine di evitare antipatici, e a volte gravi, peggioramenti.

Raffreddore del gatto: cause possibili

L'infiammazione delle vie aeree può avere diverse cause e questo vale tanto per gli umani, quanto per i piccoli felini: i sintomi che possono far insorgere dei dubbi sono diversi ed è bene tenerli sotto controllo con l'obiettivo di accorgersi di ogni cambiamento, informando eventualmente per tempo il veterinario che saprà consigliare come agire al meglio.

Così come i sintomi possono risultare differenti, anche le cause del raffreddore nel gatto sono diverse.

Ecco alcuni motivi per il raffreddore del gatto

  • Virus. I virus possono colpire anche i gatti che vivono in casa, ma sicuramente i felini che hanno la possibilità di trascorrere del tempo all'esterno sono più esposti. L'influenza felina può quindi derivare da virus che aggrediscono proprio le vie respiratorie, portando il gatto a manifestare il tutto attraverso il raffreddore.
  • Allergia. Anche i gatti soffrono di allergia. Osservando con occhio vigile il gatto, sarà possibile capire se quello sviluppato è un raffreddore virale o un raffreddore allergico, che spesso sfocia in asma bronchiale.
  • Fattori esterni. L'ambiente, l'umidità, la ventilazione e le temperature oscillanti sono fattori determinanti e di frequente appaiono come la causa del raffreddore del gatto. Qualche aggiustamento si può fare, ma non sempre è possibile intervenire.
  • Contagio da contatto con altri felini. Un gatto che ha il raffreddore può contagiare altri gatti e per questo motivo i felini che hanno modo di uscire e incontrare altri gatti, o che vivono insieme ad altri animali nella stessa casa, sono più soggetti al contagio. Il raffreddore si può trasmettere tramite secrezioni nasali, lacrime, saliva e anche attraverso l'utilizzo della stessa ciotola per il cibo.

Raffreddore del gatto: prevenzione e cure

Cercare di prevenire il raffreddore felino, ma anche le altre malattie, è importante e per farlo è sempre utile rafforzare il sistema immunitario per tempo, per evitare che la stagione fredda o la vicinanza con altri gatti possano colpire il nostro amico a quattro zampe.

Mantenere il nostro gatto sempre in salute e al massimo del benessere possibile è doveroso, al fine di farlo ammalare poco e raramente. Perciò è importante che abbia un'alimentazione sana, varia e adeguata alla sua razza, alla sua struttura e alla sua condizione generale.

Accanto alla dieta è doveroso affiancare un buon sonno, perché anche per gli animali dormire bene è sinonimo di benessere totale: per dormire bene è importante che la superficie sulla quale si riposi sia di qualità, come quella proposta da cucce, tappeti e materassini di Cuccioletti by Baldiflex.

Non meno importante, per prevenire raffreddori e influenze feline serve fare attenzione all'igiene generale e alle vaccinazioni previste per il nostro gatto: i vaccini, infatti, sono in grado di stimolare il sistema immunitario dell'animale, aiutandolo così a combattere le infezioni che potrebbe sviluppare.

Potrebbero interessarti...

Cuccia tappeto rinfrescante cani Olaf CucciolettiCuccia tappeto rinfrescante cani Olaf Cuccioletti arrotolabile
Cuccia tappeto rinfrescante cani e gatti Olaf
Prezzo scontatoDa €50,90 Prezzo di listino€63,70
Cuccia cani impermeabile rinfrescante Tobia CucciolettiCuccia cani impermeabile rinfrescante Tobia Cuccioletti lato
Cuccia cani impermeabile Tobia
Prezzo scontatoDa €58,32 Prezzo di listino€72,90
Coprisedile cani per auto idrorepellente grande CucciolettiCoprisedile cani per auto idrorepellente grande Cuccioletti arrotolabile
Coprisedile cani per auto idrorepellente grande
Prezzo scontato€29,52 Prezzo di listino€36,90