Preparare il cane a un'esposizione canina

Preparare un cane a un’esposizione canina potrebbe sembrare una passeggiata, ma in realtà ci sono molti aspetti da tenere in considerazione e da curare, anche e soprattutto per non stressare troppo l’animale. Oltre a stringenti parametri estetici, è importante considerare anche il comportamento poiché durante la mostra dovrà rispondere a dei comandi e a indicazioni precise.

Ecco quindi alcuni consigli utili su come preparare un cane ad un’esposizione canina.

Come funziona un’esposizione canina

Quasi tutti noi siamo stati ad un’esposizione canina o almeno l’abbiamo vista in televisione e siamo rimasti senza parole di fronte alla bellezza e alle evoluzioni svolte diligentemente dai cani. Dietro l’organizzazione si cela però molto lavoro e impegno.

L’ENCI (Ente Nazionale Cinofila Italiana) individua 3 tipologie di manifestazioni cinotecniche, che hanno l’obiettivo di valutare le qualità estetiche e le capacità dei cani partecipanti. Le manifestazioni cinotecniche si dividono in:

  1. esposizioni che si basano sulla valutazione morfologia del cane rispetto allo standard di razza;

  2. prove cinotecniche utili per capire quali sono le capacità e lo stile dei cani in gara;

  3. corse che servono invece per capire le potenzialità in termini di velocità dell’animale.

Sulla base dei premi assegnati durante queste manifestazioni, c’è un’ulteriore suddivisione delle :

  1. Internazionali: quando c’è il rilascio di Certificati validi per Campionati Internazionali della FCI;

  2. Nazionali: quando c’è il rilascio di Certificati per i Campionati Italiani riconosciuti dall’ENCI;

  3. Regionali: non c’è mai il rilascio di Certificati;

  4. Raduni: manifestazioni indette a cura delle Associazioni specializzate.

A seconda dell’importanza della manifestazione, ovviamente, cambia il valore dei premi vinti.

Partecipare ad un’esposizione canina

Se per te questo genere di manifestazioni sono del tutto nuove, un primo passo è quello di partecipare come spettatore, così da capirne un po’ il funzionamento. Vedere come si muovono i padroni e come si comportano i cani durante un’esposizione, è utile per prepararsi adeguatamente nel caso si voglia partecipare in seguito. Puoi infatti sondare il terreno e studiare la concorrenza.

Come hai visto, ci sono 4 tipologie di eventi e per cominciare è consigliabile scegliere un’esposizione canina regionale, così da prendere un po’ di confidenza.

Per partecipare ad un’esposizione canina ti ti servirà il modulo di iscrizione (online o cartaceo) che potrai trovare direttamente sul sito della manifestazione e in quello della delegazione ENCI che la organizza.

Il tuo cane deve essere poi iscritto all’anagrafe canina e deve avere il pedigree. Obbligatori sono poi il vaccino anti rabbia e il libretto delle qualifiche acquistabile presso la delegazione ENCI più vicina a casa tua. Questo documento è il riepilogo di tutte le manifestazioni a cui il cane partecipa e le votazioni ricevute.

Ecco le classi di iscrizione per i concorsi e manifestazioni che suddividono i cani in base alla loro età nel giorno dell’esposizione.

  • Baby: da 4 fino a 6 mesi;

  • Puppy: da 6 fino a 9 mesi;

  • Junior: da 9 fino a 18 mesi;

  • Intermedia: da 15 fino a 24 mesi;

  • Libera: da 15 mesi;

  • Lavoro: da 15 mesi (con copia del libretto con dettagli della prova superata);

  • Campioni: da 15 mesi (con copia del diploma ottenuto);

  • Veterani: da 8 anni;

  • Fuori concorso

I certificati rilasciati durante le esposizioni canine

Le esposizioni permettono ai cani di ottenere premi e certificazioni se dotati di particolari qualità. Ma quali sono questi certificati? Ecco elencati i principali:

  • CAC: Certificato di Cttitudine al Campionato rilasciato dai giudici alle esposizioni nazionali e internazionali;

  • RCAC: è la riserva del CAC e quindi ha un valore leggermente inferiore;

  • CACIB: Certificato di Attitudine al Campionato Internazionale di Bellezza rilasciato alle esposizioni internazionali;

  • RCACIB: è la riserva del CACIB;

  • BOB: Best of Breed ossia il Migliore di Razza;

  • BOS: Best of Opposite Sex, ossia il Migliore del Sesso Opposto;

  • BOG: Best of Group, ossia il Migliore del Raggruppamento;

  • BIS: Migliore di tutta l’esposizione.

Le qualifiche rilasciate durante un’esposizione canina

Eccellente: assegnata al cane che si avvicina maggiormente allo standard ideale della razza;

Molto Buono: assegnata al cane equilibrato nelle proporzione e in buone condizioni fisiche, con qualche difetto veniale, ma non morfologico;

Buono: assegnata al cane che possiede caratteristiche di razza, seppur con qualche difetto;

Abbastanza Buono: assegnata al cane che non presenta qualità notevoli o che non ha grandi condizioni fisiche.

Consigli per preparare il tuo cane ad un’esposizione canina

Dopo aver capito come funziona un’esposizione canina, scopriamo qualche consiglio utile per prepararlo al meglio.

Registra il cane

Con un sufficiente anticipo, informati sull’esposizione alla quale desideri partecipare, leggi il regolamento, scarica la documentazione e invia la tua registrazione.

Controlla le vaccinazioni

Abbiamo visto che per partecipare ad un’esposizione canina servono delle vaccinazioni, in primis quella per la rabbia, ma molto dipende anche dal periodo dell’anno e dalla manifestazione. Organizzati con largo anticipo e metti in regola il tuo cane!

Addestra il cane alla folla

Le esposizioni canine sono caotiche, piene di gente e di altri cani, pertanto è fondamentale abituare il tuo cane alla confusione e al rumore, altrimenti la concentrazione necessaria verrà meno. Porta con te dei biscottini appetitosi, con i quali riuscirai a riconquistare l’attenzione dell’animale nel caso sia frastornato dai troppi stimoli circostanti. Usa lo stesso snack con cui lo premi quando esegue correttamente un comando, così il cane percepirà il gesto come familiare.

Abitualo al guinzaglio

Nei negozi specializzati sono in vendita dei guinzagli appositi, usati proprio durante le esposizioni. Il guinzaglio ti aiuterà a lavorare sulla postura del cane, così da allenarlo a stare a testa alta. Per raggiungere questo risultato, cammina lentamente al suo fianco tenendo il guinzaglio in alto.

Allenalo a camminare e a stare fermo

La camminata del cane deve essere fluida ed elegante e raggiungere certi livelli non è affatto semplice, ma richiede molto allenamento e impegno. Un cane ben preparato dovrebbe trottare (il trotto è il ritmo di camminata più apprezzato durante un’esposizione) muovendo in contemporanea la zampa anteriore destra e quella posteriore sinistra.

Altrettanto importante è insegnare al cane a restare fermo: l’animale dovrà rimanere perfettamente immobile, così che il giudice lo possa esaminare in tranquillità.

Questi allenamenti, a lungo andare, sono una fonte di stanchezza e di stress, quindi è sempre consigliabile rivolgersi al proprio veterinario per avere un supporto.

Cane

Best seller

Materassino per cane in memory foam PedroMaterassino per cane in memory foam Pedro
Materassino per cane in memory foam Pedro
Prezzo scontatoDa €69,52 Prezzo di listino€86,90
Disponibile
Materassino pieghevole per Gatto RyanMaterassino pieghevole per Gatto Ryan
Materassino pieghevole per Gatto Ryan
Prezzo scontato€47,92 Prezzo di listino€59,90
Disponibile
Borsa trasportino per cane DollyBorsa trasportino per cane Dolly
Borsa trasportino per cane Dolly
Prezzo scontato€31,12 Prezzo di listino€38,90
Disponibile