Alimentazione del gatto domestico

""Anche se ha appena distrutto un vaso Ming, farà le fusa. E di solito gli verrà perdonato tutto.""

Una delle prime cose su cui c’è da spendere attenzione quando si ha un gatto in casa riguarda il cibo. Individuare un corretto stile alimentare basato sul giusto apporto di proteine, vitamine, carboidrati, fosforo è imprescindibile per prevenire malattie e per garantirgli un buono stato di salute.

Dato che il gatto di casa dipende da te per sfamarsi, devi informarti su quali cibi sono più adatti alle sue esigenze, evitando fin dai primi mesi di vita quei mangimi che sembrano appetitosi e sfiziosi, ma che sono dannosi per l’animale.

Avrai sicuramente già capito che in fatto di cibo i gatti sono molto pignoli e alcuni si affezionano a una particolare marca di mangime e non la tradirebbero per niente al mondo. Per questo, se hai intenzione di introdurre qualche novità nelle abitudini alimentari del tuo cibo, sia in termini di cibo che di orario, fallo con molta gradualità, osservando le reazioni.

Qual è la giusta quantità di cibo per il gatto domestico

Un pasto al giorno, anche se abbondante, non sarà mai sufficiente a saziare un gatto adulto e occorrerà sempre prevedere qualche spuntino extra. Un gatto robusto e molto attivo avrà bisogno di circa 350 grammi di cibo solido al giorno: di queste quantità poco meno della metà devono essere carne o pesce e il resto verdure, formaggio e, in minor quantità, riso.

Un cucciolo tra i 5 e i 7 mesi ha invece bisogno di circa 80/90 grammi di carne al giorno, con anche un po’ di riso e di verdura.

Leggi anche: Il cibo per i cuccioli di gatto, cosa, quando e quanto

Quale cibo dare al gatto domestico

La prima regola che devi rispettare quando acquisti il cibo per il gatto, sia esso umido o secco, riguarda la qualità e la quantità degli ingredienti. Fai attenzione che ai primi posti ci sia sempre la carne o il pesce e non dei derivati: Inoltre spesso sono presenti in grandi quantità anche i cereali: questi vanno evitati perché tendono a far ingrassare l’animale.

Devi sapere che i gatti non tollerano molto bene gli amidi di pane e pasta perché diminuiscono la digeribilità delle proteine e, in grandi quantità, causano anche diarrea. Per il riso puoi usare l’accortezza di farlo cuocere molto a lungo, così da eliminare buona parte dell’amido.

L’alimentazione del gatto è fatta di carne che non deve mai mancare nei pasti quotidiani. Va bene cotta e va bene cruda anche se, per evitare malattie parassitarie, è sempre meglio dargliela previa cottura. Anche le frattaglie sono un cibo molto amato dal gatto, ma anche in questo caso ci vuole molta cautela ed è meglio evitare dosi eccessive.

Il gatto mangia volentieri anche il pesce, un cibo molto per lui molto nutriente e facilmente digeribile. Al contrario della carne, va bene che il gatto lo mangi crudo, anche perché così mantiene inalterati tanti principi nutrizionali.

Tra gli altri alimenti, puoi dargli anche la verdura cotta (quella cruda non è digeribile per il gatto) e il formaggio in piccola quantità, ad esempio 20 grammi di parmigiano al giorno.

Quando dare da mangiare al gatto

Il gatto è un animale molto abitudinario e preferisce consumare il pasto sempre nello stesso posto, nella stessa ciotola e nello stesso orario. Ricordati sempre di lasciare accanto al cibo anche una ciotola d'acqua fresca per dissetarsi.

Gatto

Best seller

Materassino per cane in memory foam PedroMaterassino per cane in memory foam Pedro
Materassino per cane in memory foam Pedro
Prezzo scontatoDa €69,52 Prezzo di listino€86,90
Disponibile
Materassino pieghevole per Gatto RyanMaterassino pieghevole per Gatto Ryan
Materassino pieghevole per Gatto Ryan
Prezzo scontato€47,92 Prezzo di listino€59,90
Disponibile
Borsa trasportino per cane DollyBorsa trasportino per cane Dolly
Borsa trasportino per cane Dolly
Prezzo scontato€31,12 Prezzo di listino€38,90
Disponibile