tiragraffi-gatto-accessorio-importante-per-unghie-gatti

Gli animali domestici, si sa, sono capaci di donare amore incondizionato alla loro famiglia umana, arricchendola di gioia e di allegria. Ma prendersi cura di loro è anche impegnativo. Cani e gatti meritano di essere trattati con cura e di godere delle attenzioni necessarie al loro benessere e alla loro salute.

Adottare un animale domestico è quindi una scelta da non prendere alla leggera, perché la vita insieme è bellissima, ma bisogna assecondare anche i bisogni degli animali, che talvolta richiedono qualche sacrificio.

Anche se il gatto è considerato un animale indipendente e capace di gestirsi da solo sotto tanti aspetti, non si deve pensare che non abbia necessità o che non abbia bisogno del proprio padrone.

Gatti e unghie: come gestire unghie e arredamento

Uno dei bisogni del gatto è quello di “farsi le unghie”, ma questo è forse l'aspetto meno amato da tutte le famiglie di piccoli felini. Prima di adottare un gatto sono in tanti ad essere preoccupati che il futuro amico a quattro zampe possa rovinare parte dell'arredamento con le unghie e sin da subito si vorrebbe fare qualcosa per impedirglielo.

Perché il gatto si fa le unghie?

La verità è che farsi le unghie è una necessità del gatto, il quale nasconde, dietro questo gesto, diversi bisogni.

Sebbene non sia piacevole ritrovare mobili, tende e pezzi di arredamento tutti graffiati dal gatto, è importante chiedersi cosa c'è dietro questo suo comportamento ed eventualmente come trovare una soluzione che possa mettere d'accordo gatti e padroni.

Ecco i 3 motivi principali per i quali i gatti si fanno le unghie

  • Mantenere le unghie affilate e sane.
    Il primo è sicuramente quello legato al benessere delle unghie. Non è una questione di manicure estetica, bensì di primaria necessità: il gatto ha le unghie retrattili, ovvero unghie che non si consumano camminando, come succede invece per il cane. Per tale motivo il micio ha la necessità di eliminare lo strato di unghia vecchio per fare spazio a quello nuovo, più sano e più affilato. Questo risulta possibile solo facendosi le unghie.

  • Marcare il territorio.
    l desiderio e il bisogno di marcare il territorio accomuna molti animali. Il gatto, per farlo, utilizza diversi metodi: uno di questo è proprio il farsi le unghie: graffiando, il gatto segna il territorio tanto a livello olfattivo, quanto a livello visivo, poiché i segni delle unghie restano piuttosto evidenti.

  • Rilassarsi, contenere lo stress e rafforzare i muscoli delle zampe anteriori.
    Nel momento in cui il gatto si fa le unghie, tutto il suo corpo compie dei movimenti ben precisi, riuscendo così a “stiracchiarsi” sentendosi poi più tranquillo e meno stressato. Non ultimo, facendosi le unghie, il gatto riesce a mantenere ben allenati i muscoli delle zampe.

Tiragraffi gatto: la soluzione a portata di mano (e di zampa)

Insegnare al gatto a non farsi le unghie sul divano nuovo o su qualsiasi altro complemento di arredo è possibile: i gatti imparano in fretta e, con un po' di pazienza, la vostra costanza sarà ricompensata.

La soluzione perfetta per tutti, capace di salvaguardare l'arredamento di casa e contemporaneamente di consentire al gatto di farsi le unghie ogni volta che lo desidera, esiste: è il tiragraffi.

Si tratta di un accessorio molto apprezzato da chi vive con uno o più gatti, poiché è stato pensato esclusivamente per i piccoli felini, per rispondere ad alcune delle loro esigenze. Di tiragraffi ne esistono molti e i modelli sono davvero tantissimi, da quelli più semplici a quelli più grandi e completi: alcuni presentano anche dei giochini incorporati.

Un esempio su tutti è il Tiragraffi Tigro firmato Cuccioletti by Baldiflex, Made in Italy e perfetto per salvaguardare tende, divani, sedie e mobili, fornendo al gatto un accessorio utile e divertente, con il quale giocare e passare il tempo. Il Tiragraffi Tigro presenta una base quadrata di 28 cm per lato e un bastone alto 35 cm. A completarlo sono presenti due palline pensate per regalare al gatto anche un po' di divertimento.

Tiragraffi Tigro:

Tiragraffi gatto: come insegnare al gatto a usare il tiragraffi

Non sempre i gatti hanno un colpo di fulmine per il tiragraffi. Può capitare, infatti, che il piccolo felino non lo utilizzi sin a subito, rimanendo un po' diffidente di fronte all'accessorio nuovo di zecca. Con il passare del tempo, però, sarà tentato ad avvicinarsi e con pazienza scoprirete che inizierà a familiarizzare sempre più, fino a utilizzarlo quotidianamente, molte volte al giorno.

La zona del tiragraffi diventerà un vero e proprio luogo in cui il gatto tenderà a trascorrere molto tempo, spesso giocando o dormendo.

Tiragraffi gatto. Quale scegliere?

Sarà sufficiente fare un giro nei negozi o e-commerce che vendono prodotti per animali per scoprire che in materia di tiragraffi c'è solo l'imbarazzo della scelta. Da quelli a molti piani a quelli con la cuccia incorporata, i tiragraffi sono davvero tanti.

Più il tiragraffi è di dimensioni importanti e più si trasforma in un vero e proprio pezzo di arredamento; ecco, dunque, che l'ideale è scegliere un tiragraffi che sia in equilibrio con il resto della casa, soprattutto per quanto riguarda la dimensione. Scegliete quello che più vi piace e state certi che il vostro gatto lo adorerà!

Potrebbero interessarti...

cuccioletti borsa trasportino cane gatto wallecuccioletti borsa trasportino cane gatto walle
Borsa trasportino Wall-E
Prezzo scontato€17,52 Prezzo di listino€21,90
Disponibile
cuccioletti cuccia materassino rinfrescante cane gatto olafcuccioletti cuccia materassino rinfrescante cane gatto olaf
Cuccia materassino rinfrescante Olaf
Prezzo scontatoDa €50,90 Prezzo di listino€63,70
Disponibile
cuccioletti copri bagagliaio auto cane gattocuccioletti copri bagagliaio auto cane gatto
Copri bagagliaio auto rosso
Prezzo scontato€30,32 Prezzo di listino€37,90
Disponibile