collari-per-gatto-caratteristiche-scegliere-collare-giusto

La vita insieme a un gatto è ricca di affetto, anche se in molti ancora credono che il piccolo felino non sia così portato per le coccole. Niente di più sbagliato: anche i gatti amano i loro padroni e, una volta entrati in casa, diventeranno presto veri e propri membri della famiglia.

Considerato come un animale estremamente solitario e indipendente, il gatto è uno degli animali domestici che più piacciono, proprio per merito di questo suo modo di essere, intelligente, affettuoso e autonomo in molti aspetti.

Prendersi cura di uno o più gatti potrebbe sembrare apparentemente molto più semplice che non gestire un cane, sicuramente più esigente sotto certi aspetti legati principalmente al bisogno di uscire per correre e fare i propri bisogni. Ma la verità è che anche i gatti necessitano di attenzioni, e non poche. La convivenza con i gatti, infatti, non si limita solamente alla preparazione della ciotola con cibo e acqua, ma richiede qualche sforzo in più.

Una sana alimentazione, una cuccia (un materassino o un tappeto) per riposare al meglio e in totale relax, coccole e comprensione sono la chiave per una vita serena accanto ai felini domestici. Fare gli acquisti giusti quando si sceglie di adottare un animale domestico è importante e sarà sufficiente guardare un qualsiasi negozio o e-commerce dedicato per capire che di accessori e oggettistica varia, pensata esclusivamente per i nostri amici a quattro zampe, ce ne sono davvero moltissimi.

Collari per gatto: quali caratteristiche deve (o non deve) avere?

  1. Larghezza.
    Una volta selezionato il collare, è obbligatorio che la misura sia quella corretta: non troppo larga e ovviamente non troppo stretta; fare indossare al gatto (ma anche al cane) un collare di una dimensione inadatta è senza dubbio pericoloso. Se non siete convinti della misura, lasciate che qualcuno di più esperto vi dia un consiglio in merito, così da essere certi del vostro acquisto e soprattutto del suo utilizzo.

  2. Sicurezza.
    Quando si sceglie di acquistare un collarino per il proprio micio è bene decidere con estrema attenzione per un prodotto che sia in primo luogo sicuro. La sicurezza del collare non è solo data dai materiali con cui viene realizzato, ma riguarda anche la sua chiusura. Un collare che si sgancia nel momento giusto è fondamentale: a differenza del cane, il gatto ama esplorare anche i luoghi meno comodi e facili da raggiungere, motivo per il quale potrebbe capitare al collare di rimanere impigliato da qualche parte, causando problemi più o meno gravi all'animale. Ecco perché poter contare su un collare capace di sganciarsi in caso di necessità consente alla famiglia umana di sentirsi più tranquilla e all'animale di girare per gli spazi in totale sicurezza.

  3. Campanellino.
    L'utilizzo del campanellino al collare dei gatti è stato argomento molto diffuso negli ultimi tempi, soprattutto per le ripercussioni che tale oggetto potrebbe avere sulla salute dell'animale. Se da una parte c'è chi ha sempre utilizzato il campanellino così da sentire i movimenti del proprio gatto ed eventualmente trovarlo quando non si sa dove sia finito (ammesso che non stia dormendo, poiché in quel caso il campanellino non suonerebbe), dall'altra c'è chi spiega perché il campanellino al gatto non è da mettere. Si tratta di una semplice questione legata alla salute del gatto, il quale potrebbe incorrere in problemi di udito, causati dal continuo tintinnio del campanellino, posizionato, tra l'altro, molto vicino alle orecchie. Non meno importante c'è anche il fatto che il gatto fa molto affidamento sul suo udito per cogliere e aggirare i pericoli e il campanellino andrebbe a minare questa capacità.

  4. Design.
    Il collare è un accessorio che si nota e come tale è da scegliere, perché no, anche per le sue caratteristiche estetiche. Una volta selezionati i prodotti più adatti e più sicuri, ecco che si può fare una scelta legata all'aspetto estetico. Largo dunque a strass, lustrini, borchie e paillettes per rendere più glamour anche il gatto. Anche l'occhio vuole la sua parte e l'estetica del gatto non fa eccezione!

Collare gatto: perché (non) mettere il collare al gatto

Non tutti i gatti saranno capaci di tollerare sin da subito il collare e spesso potrebbe capitare che tentino di toglierselo. Il rischio è quindi quello di soffocamento ed è sempre in agguato, soprattutto se è presente il campanellino, che improvvisamente, potrebbe far spazientire il micio e portarlo a tentare di rimuovere l'intero collare.

Amanti dei collari per gatti, non disperate: non tutti i piccoli felini hanno difficoltà a tenere il collarino. Cercate in ogni caso di avere pazienza e anche di assecondare i desideri del vostro gatto, poiché insistere potrebbe non essere proprio la strada più giusta da percorrere.

Diverso è se il collare che vogliamo (dobbiamo) mettere al nostro gatto è un collare antipulci o antiparassiti; in questo caso si tratta di un collare capace di dare un reale beneficio all'animale e una reale utilità al suo padrone. Si tratta di un collare “a scadenza” e, anche se poco amato, dovrà essere portato per poco tempo.

Potrebbero interessarti...

cuccioletti borsa trasportino cane gatto wallecuccioletti borsa trasportino cane gatto walle
Borsa trasportino Wall-E
Prezzo scontato€17,52 Prezzo di listino€21,90
Disponibile
cuccioletti cuccia materassino rinfrescante cane gatto olafcuccioletti cuccia materassino rinfrescante cane gatto olaf
Cuccia materassino rinfrescante Olaf
Prezzo scontatoDa €50,90 Prezzo di listino€63,70
Disponibile
cuccioletti copri bagagliaio auto cane gattocuccioletti copri bagagliaio auto cane gatto
Copri bagagliaio auto rosso
Prezzo scontato€30,32 Prezzo di listino€37,90
Disponibile